Halloween 2021: rapporto finale

Comandanti!

All'inizio dell'operazione Mirny: speranza, il Direttivo Servizi Segreti e Sicurezza stava investigando sulla scoperta del nemico Object 000-I, nome in codice “Immortale” e sui suoi punti deboli. In base a quanto appurato nelle indagini preliminari, è stata la Squadra 36 a incontrarlo per la prima volta nella nuova fase dell'operazione. Da lì è stata formulata l'ipotesi che l'Immortale potesse avere delle vulnerabilità.

Ora, dopo 15 giorni di indagini e battaglie feroci, i nostri agenti sono pronti a rivelare le loro scoperte. Leggete i punti chiave e le conclusioni qui sotto!

Risultati delle indagini e lista dei documenti raccolti

L'agente M., nome in codice "Scienziato", si è impossessato di otto bobine, ognuna con una parte di questa storia terrificante. Dopo aver studiato le registrazioni contenute nelle bobine, siamo giunti alle seguenti conclusioni:

  • Ci sono tensioni nel rapporto tra Hope e il colonnello Gromov. Il Mirium consegnato non è sufficiente a svolgere un lavoro di ricerca attivo. Hope ha provato a motivare adeguatamente la richiesta di una maggiore quantità di Mirium, ma il colonnello non ha voluto sentire ragioni, facendo riferimento ai rischi eccessivi per gli equipaggi dei carri armati. La quantità di Mirium necessaria così elevata ha costretto Hope a richiedere l'aiuto del professor Merkulov dell'Istituto centrale di ricerca. A quanto pare, aumentare la quantità disponibile di Mirium per Hope aveva la priorità assoluta — per farlo è arrivata persino ad aggirare l'autorità del colonnello.
  • Il colonnello Gromov ha richiesto informazioni aggiuntive sugli eventi sconosciuti accaduti in passato. Probabilmente questo è dovuto al ritrovamento di un King Tiger (Captured) ancora attivo a Mirny. Inoltre, i vertici del comando hanno ritenuto la perdita di personale eccessiva. Per questo motivo, il colonnello ha negato ufficialmente l'aumento del numero di spedizioni a Mirny.
  • Stando a quanto scritto nel diario di Hope, la ricercatrice ha modificato volontariamente i parametri del collettore del Goliath. L'equipaggio del Goliath, alle prese con i preparativi per la missione successiva, l'ha vista armeggiare sospettosamente in officina. Sebbene, in base agli orari di lavoro, non avrebbe dovuto trovarsi lì.
  • Non abbiamo prove concrete che le azioni di Hope abbiano influenzato le condizioni del Goliath e dell'Immortale. Tuttavia, le sue scoperte e l'applicazione pratica delle ricerche le hanno permesso di risolvere il problema relativo all'Immortale.

Conclusioni del rapporto

L'operazione Mirny: speranza è completa e il risultato può definirsi un successo. I calcoli teorici del gruppo di scienziati lo confermano: ora abbiamo uno strumento efficace per contrastare l'Immortale e quest'ultimo non è più attivo a Mirny. Potete vedere i punti vulnerabili nella corazza di questo nemico, non più invincibile, nell'immagine qui sotto.

L'operazione militare è stata terminata. Un numero ristretto di soldati è rimasto in città per aiutare gli scienziati. La direzione del progetto è stata trasferita al capo del gruppo di ricerca, Hope. La sorveglianza continua.


Continuate a seguirci per la prossima iterazione, comandanti. Fino ad allora, Roll Out!

Chiudi